Appunto no. 2 sull’Anima Gemella

Io me la ricordo quella volta.

Forse non eravamo fatti per stare insieme. Qui, in questa vita.

Ma mi ricordo ancora quando tu, in riva al lago, mi scostasti i capelli, ti immergesti nei miei occhi e attraverso di essi parlasti al mio cuore. Che dico: alla mia anima.

Perché era lì che il tuo sguardo mi prendeva ogni volta.

Nell’Anima.

Potrebbe sembrare mieloso, noioso, tutto il contrario che sexy, ma credetemi, non è così.

Perché cosa c’è di più sexy di una persona che riesce a leggerti dentro, che ti comprende, ma che rimane misteriosa ai tuoi occhi?

Cosa c’è di più sexy di uno sguardo che ti accende luoghi dell’anima che credevi di aver perduto?

Questo per me era Julian. E lo è ancora.

Quel suo sguardo lo cercherò tra tutti i popoli, in mezzo alla folla. E lo ritroverò.

Angela

 

Guarda il BookTrailer del libro!

Facebook Comments

Rispondi